Social o asociali?

Nel giorni passati prima di ferragosto è sorta una conversazione su alcuni atteggiamenti assunti da un Admin di un gruppo social che con discutibili modalità ha “bacchettato” per una critica un componente del gruppo.
Non sto qui a parlare del caso specifico, ma visto che quello su cui scrivo è il mio blog porto avanti le mie riflessioni sul perché nel mondo dei social network più che “sociali” si tende ad essere asociali.
Condividere la stessa passione non sempre lega persone con la stessa cultura e grado relazionale. In apparenza tutti desideriamo apprendere, ma spesso ci ritroviamo a voler avere l’ultima parola e non sopportare chi la pensa diversamente da noi e intende esprimere il proprio parere.
Nella psicologia dei gruppi è definito “leader” colui che guida un gruppo, in quanto riconosciuto come autorevole, senza limitarsi ad impartire ordini o formulare giudizi, favorendo un clima di collaborazione e scambio di informazioni utili alla crescita di ogni componente del gruppo. La sua comunicazione è di tipo assertivo, ovvero tende ad esprimere e far valere le proprie opinioni rispettando i bisogni e i limiti degli altri. Un leader, inoltre, si prende sempre la responsabilità del lavoro compresi gli errori.
Nei gruppi social, purtroppo, si è sviluppata (e sta crescendo sempre) la figura del “boss” che si colloca su un gradino più alto rispetto agli altri (principalmente perché ha formato il gruppo il cui obiettivo finale è il profitto, non necessariamente economico, spesso personale e non per valori di crescita) e talvolta i suoi personali interventi mirano solo a minacciare punizioni assumendo uno stile di comunicazione aggressiva o denigrante nei confronti di colui che, secondo il suo personale e limitato parere, ha messo in discussione il suo ruolo di comando e non le sue capacità che, sempre secondo il boss, non sono discutibili. Principalmente un boss manca di umiltà ed empatia e manifesta una certa prepotenza.
Ed allora se nel gruppo si genera un ambiente in cui vengono meno gli scambi informativi e relazionali è forse meglio uscirne.
La foto a corredo del post (presa da The Blue Diamond Gallery ) è contrassegnata per la condivisione, copia e ridistribuzione in qualsiasi supporto o formato inclusi adattamento, remix, trasformazione e sviluppo del materiale per qualsiasi scopo, anche commerciale. L’immagine può essere ridistribuita gratuitamente con la stessa licenza Creative Commons ma non può essere venduta, per ottenere e mantenere una licenza è necessaria l’attribuzione.

Pubblicato il agosto 17, 2019 su riflessioni, social network. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: