Torna la “superluna” e ci allieta le nottate

A distanza di un mese si è tornati ad ammirare la “superluna”, quella di maggio, l’ultima del 2020. Quella del 7 aprile si è avvicinata alla Terra a meno di 357000 km, questa ad appena 361184 km ed il cielo sereno ci ha permesso di vederla bene, allietandoci questa Fase 2 dell’emergenza Coronavirus.
La luna di questa notte è anche chiamata Luna dei Fiori, o Flower Moon, come la chiamavano i nativi americani che la vedevano brillare sulle loro terre in piena fioritura. Le foto più belle le ho viste tra quelle scattate a Santiago di Compostela, in Spagna (coincidenza con il libro sul “Cammino di Santiago” che sto leggendo).
Nella notte che verrà si potrà vedere una luna gibbosa calante, ma anche in questo caso sarà bello ammirarla nonostante sia meno vicina (366634 km) e leggermente meno luminosa (97%). La prossima luna luminosa come quella del 7 aprile la potremo rivedere il 21 gennaio del 2023.
I miei scatti li ho fatti intorno alle 5:30 di questa mattina, mentre ieri sera mi son perso la diretta streaming sul sito di Virtual Telescope Project.

POST CORRELATI

Pubblicato il maggio 8, 2020 su fotografia. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: