Nik Collection 3 by DxO, mi sa che lo compro

Uno degli argomenti più spinosi del mondo della fotografia è il fotoritocco. Più se ne discute e più si accendono gli animi nelle varie community.
Anche sui telefonini grazie a questi software le foto possono essere stravolte e ciò demonizza ancor di più il fotoritocco.
Personalmente utilizzo alcuni strumenti di post-produzione e ritengo che ci sia da considerare sia lo scopo che l’utilizzo della elaborazione e del successivo uso che si deve fare dell’immagine, per tale motivo non mi addentro in una discussione su questa tematica.
Ho iniziato questo post con l’intento di esaminare dalle varie presentazioni uno dei software più noti in questo campo: ” Nik Collection”.
Creata nel 1995, la suite è stata subito amata a dispetto del prezzo non proprio alla portata di tutti. Nel 2016 Google ha acquisito la società che lo aveva creato ed i relativi diritti sul software, divenuto gratuito fino al 2017, anno in cui il colosso statunitense annuncia l’intenzione di abbandonare lo sviluppo della suite, mentre ad ottobre dello stesso anno, DxO annuncia l’acquisizione di Nik da Google, promettendo di rilasciare nel 2018 una nuova versione.
La Technical Image Press Association (TIPA), composta da numerose pubblicazioni nel campo della fotografia, ha definito questa suite “un fantastico software di elaborazione RAW. La sua vasta gamma di regolazioni si aggiunge al già ampio arsenale di strumenti creativi disponibili nelle versioni precedenti“.
Nik Collection 2018 di DxO è composta da tool indipendenti con varie finalità: Analog Efex Pro, Color Efex Pro, Silver Efex Pro, Viveza, Dfine, Sharpener Pro e HDR Efex Pro. Ogni tool ha una interfaccia grafica decisamente simile con funzionalità diverse.
Considerato che la post realizzata con la versione gratuita mi ha dato delle soddisfazioni, che le tecniche di nitidezza e riduzione del rumore delle immagini sono migliorate e che in questa versione è stata introdotta anche un’opzione di flusso di lavoro non distruttiva (anche se l’informazione è riferita ad Adobe Lightroom Classic), sono tentato dal fare questo acquisto.
L’immagine a corredo è un parziale screenshot della home di DxO.

Pubblicato il giugno 19, 2020 su fotografia, software. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 2 commenti.

  1. Avevo scaricato Nik collection quando era ancora gratuito, adesso mi sembra che sia a pagamento e addirittura caro, e devo dire che ha alleggerito molto la PP, soprattuto Color Efex.
    Per il rumore e dettagli, invece, uso Topaz Denoise… 80 USD, mi sembra, ma è miracoloso 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: