Droni e capacità motorie

Il gruppo di studio sulla fotografia, sorto da un mio progetto, nell’ultimo periodo si è dedicato a migliorare la conoscenza sui droni.
Da metà ottobre con salotti fotografici e scambi di appunti o conoscenza ci si sta dedicando agli aspetti relativi a questi simpatici strumenti.
Spesso viene sottolineato che i droni sono divertenti, ma non sono giocattoli ed il loro uso è regolamentato da varie leggi e regolamenti che è necessario conoscere. Ogni pilota è responsabile del volo e deve scegliere un posto adatto per praticarlo.
Ciò che difficilmente abbiamo trovato nei documenti consultati è l’allenamento per coloro che si avvicinano a questo hobby.
Il movimento, infatti, è fondamentale all’essere umano per lo svolgimento di tutte le attività necessarie alla sua stessa esistenza, quindi anche nella pratica del suo hobby.
Per poter eseguire i movimenti in modo efficace è necessario possedere diverse abilità motorie che consentano il controllo delle funzioni corporee e la realizzazione di tutti le azioni.
L’abilità motoria è la padronanza delle azioni che concretamente si è in grado di realizzare, in un tempo ottimale e con elevata possibilità di riuscita e minimo dispendio energetico, sia fisico che mentale.
Alla base delle varie abilità si trovano differenti combinazioni di capacità motorie e alcune di queste, sono anche alla base della prestazione in numerose e differenti attività sportive.
Il bagaglio di abilità motorie può essere arricchito e sviluppato attraverso appropriati esercizi coordinativi, richiedendo un cospicuo livello di controllo motorio, sollecitando schemi dinamici d’azione sempre più evoluti.
Considerata la mia passata esperienza professionale, mi sto impegnando a fornire nel gruppo quelle nozioni mirate a possedere o sviluppare queste capacità e favorire o avviare la pratica di questo hobby.
Nel blog, invece, mi limiterò a condividere materiale reperito in rete sulle informazioni utili a governare un drone in volo (mi affido all’esperienza di altri).
A corredo del post ho inserito lo schema delle capacità coordinative speciali secondo Blume.

Pubblicato il novembre 14, 2020 su droni, riflessioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: