Oddio ho scoperto l’ozio

L’ozio è il padre dei vizi“, lo sentivo dire ogni qualvolta che rimanevo sdraiato a leggere un fumetto. Era quasi, come un’ossessione, qualcosa con la quale mi si voleva privare della libertà e del piacere di leggere ciò che gradivo.
Il mio errore era quello di fare in compiti velocemente o addirittura di farli a scuola quando li assegnavano.
Non era fatto per guadagnare tempo, ma soltanto perché avevo le idee chiare su cosa fare e “disegnavo” nella mente un quadro di quanto intendevo scrivere. Solo quando cercavo un termine maggiormente appropriato impiegavo un tempo maggiore per la consultazione del vocabolario.
Ma questo non era compreso da nessuno a causa della famosa cultura occidentale del lavoro che ha schiavizzato e depresso tante persone.
Adesso dopo anni di lavoro, mi sento libero. Leggo un libro finché voglio, poi metto un segnalibro e rimando la lettura ad altro momento; sfoglio una rivista e mi fermo ad osservare e leggere per il tempo che desidero.
Eppure, ancor oggi trovo tante persone che vorrebbero farmi fare qualcosa.
Certamente lo fanno con buoni propositi provando a non farmi sprofondare nella noia, ma posso garantirvi che questa scoperta mi rende appagato, lontano da quelli che sono stati i tratti distintivi della vita di molti occidentali.
Non prolungo il post, adesso mi tuffo nella lettura di “L’ozio come stile di vita” di Tom Hodgkinson.

Pubblicato il maggio 22, 2021 su riflessioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: