Scattare foto naturalistiche

Nei prossimi giorni vorrei tornare a scattare qualche foto in ambiente naturale., anche nelle immediate vicinanze.
Certo nei periodi in cui è stato permesso sono tornato in natura, ma ho preferito godere in tranquillità l’opportunità che ci è stata offerta in maniera episodica durante questo protrarsi della pandemia.
Per me uscire di corsa, con la mente concentrata sull’orologio, non è la condizione ideale per fotografare ed allora preferisco non farlo.
Per scattare in natura, seguendo i maestri tedeschi che sono decisamente validi, si deve abbracciare in primo luogo la mentalità della natura.
Sul rispetto dell’ambiente concordiamo un po’ tutti (fatta eccezione per gli ottusi), però in questo caso facciamo solo la metà di quello che è il giusto approccio.
Nell’ultimo giro fatto all’oasi di Vendicari ho impiegato quasi una giornata per fare una trentina di scatti.
La prima fase da tenere in considerazione è la “progettazione”. Io mi seggo ad osservare, talvolta sto dentro le capannine con la fotocamera nello zaino e senza accendere una sola sigaretta (anche se parto attrezzato con il posacenere tascabile). Desidero leggere di più sugli animali della zona (soprattutto se è un’area protetta sono facili da reperire), giungere sul posto con una mimetica in linea con la vegetazione per non disturbare, delle scarpe comode (da trekking) per non avere fastidi ed uno comodo sgabellino da pescatore.
Certo non raggiungo i livelli tedeschi con il notes per prendere appunti, ma il binocolo e la bussola sono sempre con me (buona anche una app sul telefonino che fornisca indicazioni su alba e tramonto).
Osservo l’habitat e comincio ad osservare i loro spostamenti (se riesco ad individuarli subito).
Questa comincia ad essere la fase di “costruzione”, ovvero investo tempo per saperne di più sugli animali e apprezzare il loro spazio abitativo (per non invaderlo)
Ricevuta la conoscenza approfondita sugli animali si può passare alla parte più attesa: trovare la posizione migliore per cominciare a fotografare. Se le fasi precedenti sono state bel svolte avremo maggiori possibilità di essere premiati. È importante comunque rimanere pazienti ed accettare con piacere i tempi di attesa.
Se non riusciamo a fotografare ci siamo guadagnati una bella giornata in natura, abbiamo gustato i suoi profumi ed ammirato i suoi colori (io ho pure fumato meno).
Bene, possiamo partire per il tour.

Pubblicato il giugno 23, 2021, in fotografia con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: