Plusdotati, le prime caratteristiche

Dopo aver manifestato la mia contentezza nel primo post sui ragazzi plusdotati, intendo tracciare le caratteristiche che aiutano ad identificarli.
La prima è costituita dalle colte abilità verbali con un lessico molto più complesso dei coetanei, insieme ad una comprensione molto sofisticata dei concetti astratti. Generalmente amano leggere molto.
La seconda è una buona memoria, in particolare quella visiva, ed in questa maniera imparano in fretta e facilmente rispetto ai “normodotati”.
Manifestano, inoltre, una forte curiosità chiedendo continuamente “perché?” e porgendo molti quesiti anche su questioni scomode.
Hanno una vasta gamma di interessi, molto più ampi e sviluppati rispetto alla media e spesso saltano da una passione all’altra risultando agli occhi degli adulti dei “disorganizzati”.
La quinta caratteristica, forse la più tenuta da famiglie ed insegnanti, è l’interesse per la sperimentazione, a volte anche ai limiti della pericolosità.

POST CORRELATI

Pubblicato il settembre 21, 2021 su didattica, psicologia. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: