Non confondiamo felicità con benessere

Nel mio ultimo post di riflessioni (che sono diventati più frequenti di quelli sulla didattica) ho scritto che, secondo il mio parere, in tanti ritengono che con i soldi si possa comprare la felicità.
Questo perché tanti credono che possa essere uno stato esistenziale costante, una sensazione continua di appagamento. In realtà quasi tutti cercano una formula per il “vivere bene”, quindi benessere il quale, in base a quanto espresso dall’OMS, è definito come uno stato di totale salute fisica, mentale e sociale e non semplicemente assenza di malattie o infermità.
Concentrandoci sul benessere va detto che: non dipende dall’umore, non dipende dalle circostanze e non è una soluzione rapida.
Ritengo che ognuno di noi per trovarlo debba prima fare un elenco delle cose che ce lo danno e gli stati mentali che ci aiutano a coltivarlo affinché ci si possa concentrare su questi.

POST CORRELATI

Pubblicato il febbraio 9, 2022 su riflessioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: