Archivi categoria: e-learning

Il social learning con edmodo – versione 2

Annunci

TheLearnia: semplice strumento per registrare video lezioni

In questo periodo di fine anno scolastico è mia abitudine soffermarmi sulla ricerca di software di libero utilizzo che possano tornar utili alla mia didattica.
Roberto Sconocchini ha segnalato domenica questo interessante strumento: TheLearnia.
Permette di costruire video lezioni, della durata di 15 minuti, che possono essere condivise attraverso Google+, Twitter o Facebook.
Si potrà comporre la lezione utilizzando un’impostazione a slides molto simile a PowerPoint, oppure caricare una presentazione dal pc.
TheLearnia rappresenta un’ottima soluzione anche per la flipped classroom, in quanto le video lezioni create possono essere incorporate nel sito o blog di classe.

Atavist uno strumento molto versatile – 2a parte

Nato come vero e proprio strumento editoriale, Atavist si propone come utilissima risorsa per la scuola, grazie alla facilità con cui è possibile digitalizzare contenuti di apprendimento.
Questa la prima parte del tutorial proposta dal Prof. Gianfranco Marini.

POST CORRELATI

Atavist uno strumento molto versatile – 1a parte

Atavist è un altro strumento molto versatile con cui è possibile realizzare digital storytelling in classe, ma anche utilissimo per la flipped classroom in quanto è possibile costruire lezioni, arricchendole di ogni tipologia di media.
Questa la prima parte del tutorial proposta dal Prof. Gianfranco Marini.

Corso di fotografia al Museum of Modern Art di New York

Il Museum of Modern Art di New York (MoMA) ha appena lanciato “Seeing Through Photographs”, corso di fotografia online gratuito aperto a tutti (se s’intende avere una certificazione si debbono pagare €45,00)
Il progetto, guidato dalla curatrice Sarah Meister, si propone di insegnare a capire cos’è la fotografia e i mille modi in cui è stata usata nei suoi 180 anni di storia.
Questo il programma:

  1. Guardare attraverso le fotografie
  2. Un soggetto, molte prospettive
  3. Fotografia documentaria
  4. Foto di persone
  5. Costruire Narrazioni
  6. Fotografia e cultura contemporanea

Click per iscriversi

Creare rubriche valutative

La valutazione di competenze, cioè di determinate abilità in contesto, ridisegna le prospettive valutative a scuola. Si promuovono sempre più, nella scuola di oggi, valutazioni che rilevino le capacità che gli studenti hanno nell’utilizzare contenuti e concetti nella risoluzione di problemi nei distinti ambiti disciplinari. Occorrono quindi dispositivi e strumenti valutativi che permettano di “osservare” e “valutare” le prestazioni in azione. Le rubriche valutative si propongono come strumento per una descrizione analitica delle competenze e per la definizione di criteri e scale di livello per la valutazione di competenze“. [“Le rubriche valutative” – Guido Benvenuto, Orietta Simona Di Bucci, Franco Favilli]
In queste slide la Prof.ssa Laura Antichi spiega l’utilizzo di ForAllRubrics, una piattaforma per insegnamento e l’apprendimento.

Bright Loop

Bright Loop è un’applicazione Web Based e Mobile. Serve per una valutazione continua degli studenti impegnati nelle attività disciplinari. Con Bright Loop è possibile tenere traccia dei progressi o delle difficoltà degli alunni, attraverso annotazioni istantanee, in base ad obiettivi disciplinari e/o comportamentali, in rapporto anche a categorie di apprendimento. I risultati possono essere condivisi con i genitori.

Educazione Fisica e Ed…modo

Organizzare la didattica con Edmodo” è il tema del quarto numero del 2015 di Bricks realizzato dall’AICA – Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico e dalla SIe-L – Società Italiana di e-Learning.
A pagina 71 il mio articolo dal titolo “Educazione Fisica e Ed…modo

Creare corsi con Chalkup

Chalkup è una potente piattaforma di elearning, basata sulla condivisione di risorse e sull’interazione. In questo tutorial la Prof.ssa Laura Antichi ci introduce al suo utilizzo.

11 segreti per creare un webinar di successo

In questo video di Marco Montemagno si può trovare un riepilogo degli elementi principali per creare un webinar di successo, dalla tecnologia ai contenuti.