Archivi categoria: e-learning

Positiva iniziativa della LUTE Milazzo

In questo momento difficile si stanno provando tutte le strategie per rimanere uniti e lontani al contempo nel rispetto delle indicazioni governative mirate a contrastare la diffusione del coronavirus. Nelle iniziative sociali il 21 febbraio, presso la Scuola “A. Gabelli” di Spadafora, il Dottor Francesco Trifiletti, specialista in malattie infettive, ha tenuto una conferenza sui coronavirus organizzata dalla LUTE di Spadafora.
Adesso, consapevole dell’importanza della condivisione e della socializzazione la LUTE (in questo caso è quella di Milazzo) vuole continuare a stare accanto ai propri iscritti e alle città. Da oggi si svolgeranno le lezioni in video conferenza che partiranno alle ore 16:30 con il Docente Giuseppe De Luca ed il suo corso di astronomia e proseguiranno nei prossimi giorni con lezioni di letteratura, di psicologia e di conoscenza del territorio.
Ovviamente da iscritto alla LUTE non perderò nessuna di queste lezioni, vuoi per l’interesse per gli argomenti trattati, vuoi per il piacere di partecipare a questa positiva iniziativa sociale.

POST CORRELATI

Un MOOC gratuito offerto dal DOL di HocLab

In questi giorni concitati e di grande difficoltà materiale e psicologica per tutti, amici di HOCLAB desiderano andare avanti e continuare a mettere in pratica quello in cui credono.
Per questo motivo, hanno deciso di offrire un supporto concreto alla didattica online in questo momento di prova che la scuola sta vivendo, mettendo a disposizione dei docenti un MOOC (Massive Online Open Course) gratuito estratto dal Master online in tecnologie per la didattica – DOL di HocLab (DEIB – Politecnico di Milano).
Il corso viene erogato tramite piattaforma Moodle e le iscrizioni saranno aperte sino al 15 aprile.Per iscriversi, compilare il modulo online disponibile a questo link.

Un corso di formazione interessante

Apprezzo tantissimo le iniziative della Erickson che dal 1984 Sviluppa conoscenze e competenze per favorire l’inclusione in ogni contesto con rigore scientifico e concretezza e sono tentato a partecipare al corso “Le Intelligenze Multiple” che ha per autrice e tutor la Dott.ssa Giuseppina Gentili.
La Gentili coordina da molti anni gruppi di ricerca-azione docente occupandosi di innovazione e sperimentazione didattica nella scuola con un interesse particolare per la didattica per competenze, per le metodologie inclusive e per l’implementazione della teoria delle Intelligenze Multiple di Howard Gardner.
Il corso di cinquanta ore al quale sto pensando di partecipare è strutturato in quattro moduli, partendo dalla conoscenza della teoria e delle sue implicazioni educativo-didattiche, intende fornire suggerimenti e strumenti per riconoscere le potenzialità degli studenti, diversificare l’azione formativa, garantire a ognuno percorsi personalizzati e opportunità di successo negli apprendimenti.
Per i visitatori del mio blog rimando alla pagina del corso con questo link mentre io torno a meditare sull’iscrizione che scade il 10 dicembre del 2019 (ma non voglio ridurmi all’ultimo momento).

Un nuovo strumento per videoconferenze

Anche se in questo ultimo periodo mi sono interessato poco alla didattica, quando mi collego non rinuncio a visitare il blog di Roberto Sconocchini, uno strumento informativo di altissimo livello per chi si interessa di didattica e di nuove tecnologie.
Nella navigazione odierna ho visto un bel post su un nuovo strumento per le videoconferenze che vi invito a leggere. Proficonf permette di condividere lo schermo, i file, i video, gli audio, le presentazioni di diapositive o di una lavagna.
La foto a corredo del post è uno screenshot della home del nuovo strumento.

Ryeboard, una lavagna collaborativa

Segnalata da Roberto Sconocchini, Ryeboard la nuovissima lavagna online sulla quale è possibile disegnare, scrivere, aggiungere diversi tipi di contenuti e collaborare.
Utilizzarla appare abbastanza semplice e si può iniziare trascinando i widget dal menù che appare sulla sinistra. I lavori ottenuti, dopo aver impostato il proprio titolo al lavoro svolto, potranno essere condivisi facendo click sulla seconda icona in alto a destra scegliendo anche chi potrà visualizzarlo.

Il social learning con edmodo – versione 2

TheLearnia: semplice strumento per registrare video lezioni

In questo periodo di fine anno scolastico è mia abitudine soffermarmi sulla ricerca di software di libero utilizzo che possano tornar utili alla mia didattica.
Roberto Sconocchini ha segnalato domenica questo interessante strumento: TheLearnia.
Permette di costruire video lezioni, della durata di 15 minuti, che possono essere condivise attraverso Google+, Twitter o Facebook.
Si potrà comporre la lezione utilizzando un’impostazione a slides molto simile a PowerPoint, oppure caricare una presentazione dal pc.
TheLearnia rappresenta un’ottima soluzione anche per la flipped classroom, in quanto le video lezioni create possono essere incorporate nel sito o blog di classe.

Atavist uno strumento molto versatile – 2a parte

Nato come vero e proprio strumento editoriale, Atavist si propone come utilissima risorsa per la scuola, grazie alla facilità con cui è possibile digitalizzare contenuti di apprendimento.
Questa la prima parte del tutorial proposta dal Prof. Gianfranco Marini.

POST CORRELATI

Atavist uno strumento molto versatile – 1a parte

Atavist è un altro strumento molto versatile con cui è possibile realizzare digital storytelling in classe, ma anche utilissimo per la flipped classroom in quanto è possibile costruire lezioni, arricchendole di ogni tipologia di media.
Questa la prima parte del tutorial proposta dal Prof. Gianfranco Marini.

Corso di fotografia al Museum of Modern Art di New York

Il Museum of Modern Art di New York (MoMA) ha appena lanciato “Seeing Through Photographs”, corso di fotografia online gratuito aperto a tutti (se s’intende avere una certificazione si debbono pagare €45,00)
Il progetto, guidato dalla curatrice Sarah Meister, si propone di insegnare a capire cos’è la fotografia e i mille modi in cui è stata usata nei suoi 180 anni di storia.
Questo il programma:

  1. Guardare attraverso le fotografie
  2. Un soggetto, molte prospettive
  3. Fotografia documentaria
  4. Foto di persone
  5. Costruire Narrazioni
  6. Fotografia e cultura contemporanea

Click per iscriversi