Archivi categoria: grafica

Utilizzo della tavoletta grafica

È da un po’ che medito l’acquisto di una tavoletta grafica. La tavoletta grafica è uno strumento irrinunciabile per chi vuole utilizzare programmi di grafica per realizzare fotoritocchi, disegni, bozzetti o vere e proprie opere artistiche digitali.
Prima di scegliere l’acquisto, così come è mia abitudine, sto chiedendo consigli e provo ad apprendere l’ambiente sul quale mi troverò ad operare.
Ho acquistato, quindi, il corso di “Utilizzo della tavoletta grafica Wacom con Photoshop” di Valentina Boscolo.
Trentuno lezioni di livello intermedio dovrebbero fare al caso mio. L’immagine a corredo del post è lo screenshot del corso.

PhotoFiltre Studio un programma completo

PhotoFiltre Studio è un programma completo di ritocco delle immagini. Consente di apportare modifiche semplici o avanzate ad un’immagine e di applicare una vasta gamma di filtri su di essa.
È semplice e intuitivo da usare. La barra degli strumenti, che consente di accedere ai filtri standard con pochi clic, conferisce a PhotoFiltre Studio un aspetto robusto.
Questo software ha anche un gestore livelli (con canale alfa ), pennelli avanzati, ugelli (o tubi), correttore occhi rossi, modulo batch e molti altri potenti strumenti.
La sua vasta gamma di filtri consente agli utenti inesperti di familiarizzare con il mondo della grafica.
Si possono trovare le funzioni di regolazione standard (luminosità, contrasto, tinto, saturazione, correzione gamma) ed anche filtri artistici (acquarello, pastelli, china, puntinismo, effetto puzzle).
PhotoFiltre Studio utilizza due tipi di selezioni vettoriali. Il primo tipo utilizza forme automatiche (rettangolo, ellisse, triangolo, rombo, rettangolo arrotondato). Il secondo tipo corrisponde al lazo e poligono.

Non mi sento un artista

Non mi sento un artista e non vivo neppure in attesa dei like; fortunatamente non soffro neppure di “fomo”, quindi continuo a fotografare o creare elaborati digitali perché mi arricchiscono dentro.
Come ho già scritto a metà maggio dello scorso anno è da un po’ che non esco a fotografare con gli amici ad eccezione di qualche rara occasione , ma questo mi permette di approfondire le mie conoscenze e di prendere in esame veri artisti.
Questo percorso mi ha portato ad apprezzare alcune opere di Haruna Ogata & Jean-Etienne Portail ed in particolare “Constellation“, una serie di opere giunte in finale nella categoria Still life nel “Sony World Photography Awards 2022” e realizzate in studio a Parigi nel settembre del 2020.
Prendendo spunto da una delle opere dell’artista giapponese, ho voluto realizzare “SalviaMondo”, la mia visione della primavera in un mondo pulito.
Ho unito alcuni scatti con una immagine di libero utilizzo dando delle forme geometriche “spigolose” che nella mia mente rappresentano il caos nel quale stiamo vivendo.
Ribadisco che questa creazione digitale è un personale modo di affrontare le tematiche provando a rimanere vicini al proprio hobby.

POST CORRELATI

Infografiche e didattica

Anche se quella utilizzata non è il massimo per il blog, ho voluto utilizzarla per corredare questo post e scrivere che le ho utilizzate tantissimo nella mia carriera di insegnante (soprattutto nella parte finale) in quanto le infografiche sono un mezzo di comunicazione che permette di conquistare facilmente l’attenzione dei nostri alunni.
Essi, infatti, sono molto attratti dalle immagini e sono in grado di assorbire una percentuale maggiore delle informazioni che arrivano al cervello.
Sappiamo quanto sia complicato illustrare concetti astratti, però combinando grafica e piccoli testi saremo in grado di raggiungere con maggiore accuratezza ed efficienza i nostri obiettivi.
L’infografica a corredo del post è stata utilizzata nella parte di programma dedicata all’educazione alla salute.

POST CORRELATI

Togliere lo sfondo in una immagine

Nel curare un blog o per fare didattica ci è capitato di dover rimuovere lo sfondo da una immagine. Maestro Roberto ha segnalato martedì “Togliere Sfondo Immagine” un servizio online integrato con il portale Digitale.co.
L’immagine a corredo è scattata da me e modificata con questa utility (poi applicata ad uno sfondo arcobaleno).

Lywi per creare fumetti

Questo è un periodo buono per le potature delle piante aromatiche (almeno dalle mie parti) prima che arrivi il freddo notturno e ieri mattina mi son dedicato a questi tagli di prima mattina per sentire il profumo delle piante del mio balcone.
In questo periodo vanno potate le piante a foglia (basilico, menta, coriandolo, dragoncello, erba cipollina) e quelle legnose o sempreverdi (timo, salvia, rosmarino) in modo da avere piante più sane e più belle.
Questo post comunque l’ho scritto per condividere l’utilizzo dello strumento “Lywi”, un software gratuito che permette di costruire storie a fumetti, suggerito nel suo blog da Roberto Sconocchini.
Invece che per un utilizzo didattico, l’ho adoperato per l’immagine a corredo del post.

Una firma con Canva

Ieri ho deciso di trascorrere un po’ di tempo con “Canva” in modo da non arrugginirmi troppo. Anche se in molti sostengono che “basta conoscerli gli strumenti”, io sono dell’avviso che è opportuno utilizzarli periodicamente in quanto solo con l’allenamento si possono migliorare o mantenere le capacità acquisite.
Ieri ho voluto realizzare una “firma” da aggiungere ai miei scatti sfruttando una tecnica definita “lettering”, un termine generalmente utilizzato nello studio delle forme della scrittura per indicare, a differenza della semplice scrittura manuale, un insieme di lettere disegnate che rivestono ruolo nell’ambito di una composizione.
Ovviamente non mi voglio misurare con i professionisti della categoria, ma mi piace realizzare qualcosa di grazioso.
In prima battuta ho scelto un carattere di mio gradimento da inserire in uno spazio vuoto di dimensioni adatte principalmente a Facebook, ovvero un formato più allungato in termini di larghezza che può essere poi sistemato meglio.
Il risultato finale l’ho inserito in un mio scatto giocando anche con alcune trasparenze e l’ho inserito a corredo in questo post.

“Imitando Mondrian”

Anche se mi sto allontanando dalla didattica, un sito che seguo sempre è quello di Roberto Sconocchini, un “notiziario” di riferimento importante per molti insegnanti, ricco di consigli ed indicazioni.
In quell’informazione fornita il giorno di S. Agata permette di vestire i panni di Piet Mondrian (all’anagrafe Pieter Cornelis Mondriaan), celebre pittore olandese del secolo scorso, attraverso il sito “mondrian.fun” nel quale c’è la possibilità di fare opere proprie che possono essere inserite all’interno di una galleria pubblica.
Sopra la mia prima opera.

Questa sera “Cercando Valentina …”

Questa sera, su RAI5, alle 21:15, sarà proposto il documentario “Cercando Valentina – il mondo di Guido Crepax” (51 min.ITA 2019) nel corso della trasmissione “Art Nigth” in prima assoluta.
Cercando Valentina – Il mondo di Guido Crepax” di Giancarlo Soldi, vincitore del Nastro d’argento 2020 nella categoria Docufiction, è prodotto da Stefania Casini per Bizef Produzione con Rai e in collaborazione con RSI-Radiotelevisione svizzera.

Font Squirrel cerca i font per i nostri progetti

Chi ha fatto didattica fruendo delle nuove tecnologie si è ritrovato spesso a cercare font per realizzare scritte in maniera accattivante. Esistono molti servizi on line per provare a cercare il font giusto, io normalmente utilizzo Font Squirrel per la sua affidabilità nel riconoscere il vero e proprio font attraverso una ricerca con un semplice screenshot della scritta piaciuta.
È sufficiente caricare lo screenshot ed il software ci chiederà di selezionare la scritta nella nostra immagine e poi basterà cliccare su avanti e ci mostrerà in automatico tutti i font che sono stati riconosciuti e se non dovesse trovare quello esatto ci mostrerà altre alternative da scaricare ed utilizzare in tutti i nostri progetti.