Archivi categoria: web

Fotografie di Vivian Maier in un bel video

Nelle mie navigazioni su internet nel tempo libero, ho incrociato questo bel video messo in rete da Josefina Severino nel 2016. Sedici minuti di scatti della fotografa statunitense esponente di spicco della street photography.
Ho avuto modo di vedere nel 2017 una mostra a Catania della Maier e sono rimasto incantato dai sui scatti ed è questo il motivo per il quale ho inserito questo video nel mio blog.

POST CORRELATI

Cinque consigli per scattare

Fotografare in viaggio – consigli pratici” è una guida di diciassette pagine fatta da Marco Mignano che è facilmente scaricabile dal sito “Viaggio Solo Andata“. La guida si basa sulle reali esperienze che gli autori del sito hanno fatto viaggiando.
La foto a corredo del post è la copertina ridotta dell’e-book.

Coronavirus: dal Ministero della Salute i dieci comportamenti da seguire

Il Ministero della Salute ha pubblicato un decalogo con i comportamenti da seguire per evitare il contagio del coronavirus sarsCoV-2 e per evitare la diffusione di informazioni non veritiere. Molte informazioni si trovano anche sul canale youtube del Ministero della Salute.

POST CORRELATI

100 fantastiche idee da Jordi Koalitic

Jordi Koalitic è un progetto fotografico nato dalla mente creativa dei fratelli Jordi e Arnau Puig. Nel video, dal canale di Jordi Koalitic, i fratelli Puig lasciano che le loro immagini parlino da sole.
Altri consigli sul canale YouTube.

Interessante articolo sulla post produzione

Nel leggere gli argomenti che preferisco, non posso escludere dalla mia navigazione una visita al sito “fotografidigitali.it“, ricco di informazioni sulla passione che ho per hobby.
Ritengo interessante l’editoriale del 29 gennaio dal titolo “Post produzione e fotografia, una storia lunga più di 150 anni” scritto da Alessandro Bordin, un percorso sulla post produzione che prova la strada percorsa a braccetto dalle due discipline. Consiglio ai visitatori del mio blog una lettura di questo articolo per un piacevole arricchimento della conoscenza.
La foto a corredo del post è lo screenshot della porzione della home relativa all’articolo.

Ufficiale, è arrivata la D780

È ufficiale, la Nikon D780 sostituisce una delle reflex digitali più complete mai realizzate: la D750.
Ovviamente, avendo acquistato in passato la D750, non posso che dire che mi son sempre trovato bene, per me fotoamatore non professionista, è la miglior macchina fotografica della quale elogio il rapporto qualità prezzo, la sua prestanza ad ISO elevati e la sua praticità d’utilizzo. Credo che il suo pensionamento ci porti ad una macchina molto più capace: una DSLR che ha imparato molto dalle mirrorless.
A corredo del post inserisco il video caricato ieri da Nikon Europe ed inserisco un link alla pagina che può fornire maggiori informazioni sulla nuova fotocamera.

Quattordici (o più) mici per un calendario

Spesso i gatti sono modelli dei fotografi amatori. Si scatta al proprio, a quello dei vicini o semplicemente a quelli incontrati per strada. Il gatto si presta come modello: è elegante, ha uno sguardo ammaliante con occhi espressivi, un fascino particolare e dei modi aggraziati.
Trasformare gli scatti in iniziativa benefica è una cosa lodevole. A Palermo, per il quinto anno consecutivo, l’ “EDIGA” – Rifugio del Gatto “Pola Narzisi” realizza un calendario con cui è possibile aiutare i mici orfani del gattile. È possibile comprarlo in diversi punti vendita in modo che l’intero ricavato del progetto possa contribuire all’acquisto di scatolette e croccantini.
Per maggiori informazioni è opportuno visitare la pagina FB dell’Ente.
La foto a corredo del post “Telegattone” è uno scatto che ho fatto nel 2015.

L’eclissi solare del 26 dicembre 2019

Un evento non visibile dai nostri cieli è quello che ha caratterizzato il giorno di Santo Stefano: la luna è passata di fronte al sole dando vita ad un’eclissi solare visibile dal Medio Oriente alla parte nord-occidentale dell’Australia. Il fenomeno astrale è stato insolito in quanto era ad anello e non totale anche nel momento culminante.
La manciata di minuti in cui il giorno è diventato buio come la notte è stata registrata da milioni di fotografi con realizzazioni che stanno facendo il giro del web.
Personalmente ho avuto il piacere di ammirare alcun scatti sui social, ma invito tutti ad una bella navigazione per apprezzare il fenomeno.
La foto a corredo del post è stata realizzata da Thammarith Likittheerameth presso la riserva naturale di Labrador a Singapore ed è concessa con licenza internazionale Creative Commons Attribution-Share Alike 4.0 .

Fotografia e meteo

Per questa sera è previsto dai meteorologi un “supervento” di Ponente e Maestro tra i più intensi degli ultimi decenni. Tra le 19:00 e le 10:00 di domani, il vento raggiungerà forza 9-10 della scala Beaufort (già alla stesura del post si osserva una progressiva copertura del cielo).
Ho avviato il post con questa previsione meteorologica con le informazioni ricevute dal web e non rientra tra i miei propositi sostituirmi ai professionisti che ci forniscono importanti dati per prevenire principalmente i rischi.
Noi amanti della fotografia ci appoggiamo spesso alle previsioni dei meteorologi in quanto, parafrasando Baden-Powell che sosteneva che “non esiste un buono o cattivo tempo, ma solo un buono o cattivo equipaggiamento“, dobbiamo sapere con una previsione attendibile a cosa andiamo incontro e scegliere le modalità e l’equipaggiamento maggiormente rispondente alle situazioni che incontreremo (o scegliere di rimanere a casa per non mettere a rischio la nostra incolumità fisica).
Considerato che i miei spostamenti sono legati al territorio nel quale vivo, le due pagine che seguo sempre con attenzione e gratitudine per l’impegno di chi li gestisce sono “Atmosfera sullo Stretto” e “Meteo Milazzo e dintorni” (i link portano alle pagine in questione) che vi consiglio di seguire.
Entrambe le pagine sono precise, con un aggiornamento puntuale ed una professionalità eccelsa. Ovviamente esistono altri riferimenti, io nel mio post sto parlando di queste due pagine che confortano i miei spostamenti legati alla passione fotografica. Quello che mi permetto di sottolineare è che esistono sono molti modi per proteggersi da pioggia, neve o vento e l’impegno di professionisti permette di uscire con un equipaggiamento ideale e di prevenire eventuali rischi in itinere. Grazie meteorologi.
Le foto a corredo del post è un mio scatto al mare che bagna Villafranca Tirrena.

Leggo di astrofotografia su Coelum Astronomia

Leggo sempre con piacere “Coelum Astronomia”, rivista italiana di Astronomia, perché mi appassionano molto gli argomenti trattati che danno ricchezza di conoscenza a chi desidera imparare una scienza che è notevolmente affascinante. Ovviamente da amatore della fotografia, leggo con grande fervore gli articoli di Giorgia Hofer che riguardano l’astrofotografia. In questo numero (il n°239) l’ottima fotografa parla della Nebulosa di Orione, la sua preferita.
Ai visitatori del mio blog ne suggerisco la lettura dell’articolo e delle belle foto a pag.114 (anche dell’intera rivista), ma chi è attratto dalla Nebulosa di Orione può leggere anche “Fotografiamo Orione, il mitico Cacciatore dei Cieli” su Coelum Astronomia 216 a pagina 108.
La foto a corredo del post è lo screenshot della copertina del n°239 della rivista sulle prime pagine sfocate dell’articolo.

POST CORRELATI